Le pergamene dei sacerdoti contengono preghiere che invocano i poteri divini per permettere l'utilizzo di incantesimi propri dei vari culti religiosi esistenti ad Arelia. A differenza delle pergamene dei maghi, le pergamene clericali sono scritte in comune linguaggio. Per tale motivo è sufficiente (ed allo stesso tempo necessario) che chi le utilizza sappia leggere e scrivere la lingua utilizzata per la scrittura della pergamena. Esiste però una particolare competenza non relativa alle armi chiamata Holy Language [link] che permette al sacerdote di provare a lanciare magie clericali scritte su una pergamena in una lingua che costui non conosce. 

Come regola generale queste pergamene possono essere utilizzate unicamente dai sacerdoti. Se, infatti, un personaggio di un'altra classe legge le pergamene potrà comprenderne il contenuto ma non potrà attivare l'oggetto magico. Si noti, inoltre, che si tratta di oggetti monouso. Ogni volta che un sacerdote prova a lanciare un incantesimo da una pergamena (indipendentemente dal successo di tale tentativo) lo stesso svanirà bruciando la parte della pergamena sul quale era stato scritto.

Utilizzare una Pergamena Clericale

Utilizzare una pergamena clericale è un'azione complessa affine al lancio di un incantesimo clericale. Per utilizzare una pergamena clericale occorre che il sacerdote impugni la pergamena srotolandola (componente somatica) e legga la preghiera di invocazione desiderata (componente vocale) mantenendo la concentrazione fino alla fine della lettura. Occorre, quindi, che il sacerdote possa leggere lo scritto sulla pergamena (disponendo di adeguata illuminazione) al momento del suo lancio. Inoltre, per lanciare una magia da una pergamena devono essere rispettate tutte le regole utilizzate comunemente nel lancio di un qualsiasi incantesimo (si consideri, ad esempio, che tale azione deve precedere ogni altra azione nel round e che il sacerdote deve trovarsi regolarmente in piedi per poterla effettuare). 

Fattore Iniziativa - Il fattore iniziativa del lancio di un incantesimo da una pergamena impugnata è uguale al casting time dell'incantesimo che si desidera lanciare.

Componente Materiale - Per lanciare una magia da una pergamena clericale occorre possedere i componenti materiali che non si consumano mentre non occorre possedere quelli che si consumano al lancio dei vari incantesimi (tali componenti, infatti, sono già stati utilizzati dal mago che ha scritto la pergamena al momento della sua creazione). Chi lancia la magia, inoltre, non subirà alcun effetto negativo comunemente dovuto al lancio di tale incantesimo (si pensi alla perdita di anni di vita od all'accumulo di punti negativi). Tali effetti, infatti, saranno già stati subiti da colui che ha scritto la pergamena al momento della sua creazione).  

Percentuale di Successo/Fallimento - Al termine della lettura della preghiera di invocazione  occorre, quindi, verificare se la magia è stata lanciata dal sacerdote con successo. La possibilità di errore può dipendere da tre diversi fattori:

1)
Compatibilità del Culto: Per prima cosa occorre verificare la compatibilità religiosa tra il culto della divinità il cui potere è stato invocato e la fede di colui che utilizza la pergamena come indicato nella seguente tabella:

- L'utilizzatore è fedele della medesima divinità: 85%
- L'utilizzatore è fedele di una divinità dello stesso gruppo (ad es. Fratellanza della Luce): 80%
- L'utilizzatore è fedele di una divinità di un gruppo neutrale: 75%
- L'utilizzatore è fedele di una divinità di un gruppo opposto: 70%
- L'utilizzatore non è fedele di alcuna divinità: 65%

Si noti che solo al momento del lancio sarà possibile determinare se la divinità ha concesso il proprio potere all'utilizzatore della pergamena.
Se il tiro non è effettuato con successo la magia svanirà dalla pergamena (bruciando la parte di pergamena sulla quale era stata scritta) e non accadrà alcunché. Se, invece, il tiro è effettuato con successo la magia potrà essere regolarmente lanciata.

2) Capacità di Scrittura: I sacerdoti che si scrivono una pergamena devono superare un tiro sulla competenza non relativa alle armi Reading/Writing nella lingua che utilizzano per scrivere alla propria divinità. Le divinità, infatti, saranno maggiormente propense a donare i poteri qualora le preghiere risultino scritte in una lingua pulita ed elaborata. Parimenti le divinità apprezzeranno l'opera dei maestri amanuensi (competenza non relativa alle armi Calligraphy) capaci di scrivere le odi e le preghiere in caratteri di estrema bellezza. A differenza della lingua, però, l'utilizzo della competenza Calligraphy è meramente opzionale. Si consulti il seguente schema per determinare in che misura la purezza della lingua e la bellezza dei caratteri utilizzati per scrivere la pergamena incide sulla percentuale di successo/fallimento.

-
Reading and Writing [obbligatorio] (successo critico/successo/fallimento/fallimento critico) : (+ 10 %/ + 5 %/ - 5 %/ - 10 %)
- Calligraphy [opzionale] (successo critico/successo/fallimento/fallimento critico) : (+ 10 %/ + 5 %/ - 3 %/ - 6 %)

3)
Differenza di Livello: Se il primo tiro è stato effettuato con successo, dovrà essere considerata la differenza tra il livello di esperienza del sacerdote che utilizza la pergamena ed il livello di lancio dell'incantesimo scritto sulla stessa. Se, infatti, il livello del sacerdote è pari o superiore a quest'ultimo la magia sarà lanciata senza problemi. Se, invece, il livello del sacerdote è inferiore a quello di iscrizione dell'incantesimo costui avrà una possibilità di non ottenere il potere divino pari al 2% per livello di differenza. Inoltre, si applicherà un ulteriore 5% di possibilità di fallimento per ogni livello di potere della magia superiore al più alto livello di potere a cui il sacerdote ha accesso per il suo livello di esperienza.
Se, dunque, questo tiro è fallito la magia svanirà dalla pergamena e non accadrà alcunché.

Qualora, dunque, il lancio è avvenuto con successo la magia avrà regolarmente effetto
svanendo definitivamente dalla pergamena.

REGOLE GENERALI PER SCRIVERE LE PERGAMENE CLERICALI

Per poter scrivere le pergamene i sacerdoti dovranno applicare le seguenti regole generali. Si noti, però, che come specificato in ogni singolo culto i chierici potranno applicare deroghe alle seguenti regole e sarà per loro necessario l'utilizzo di sale consacrate ed oggetti sacri che variano a seconda della divinità del sacerdote.

MATERIALI NECESSARI PER SCRIVERE LE PERGAMENE

La pergamena: La pergamena clericale sulla quale poter scrivere le magie deve essere necessariamente una pergamena della divinità (Least Minor Enchantment da 75 punti esperienza e 150 monete d'oro di valore). Si noti che su una pergamena così incantata potranno essere scritti incantesimi di qualsiasi divinità (non solo quelli del culto a cui appartiene il chierico che ha creato l'oggetto magico minore) ma una volta scritto sulla pergamena il primo incantesimo tutti i successivi incantesimi dovranno appartenere necessariamente alla medesima divinità non potendo esistere pergamene sacre a più divinità contemporaneamente. Si tratta del supporto basilare per poter scrivere qualsiasi incantesimo clericale. Ogni pergamena magica vuota può contenere fino a 12 punti incantesimi. Ogni incantesimo occupa [0,5 + (0,5 punti * livello di potere)] per cui lo spazio occupato da ogni incantesimo può essere calcolato in base al suo livello di potere come riportato nella seguente tabella:

I Livello II Livello III Livello IV Livello V Livello VI Livello VII Livello
1 punto 1,5 punti 2 punti 2,5 punti 3 punti 3,5 punti 4 punti

Per fare un esempio, quindi, in una pergamena vuota possono entrarci fino a 12 incantesimi di primo livello di potere; oppure fino a 8 incantesimi di secondo livello di potere; oppure 3 incantesimi di quinto livello di potere + 1 incantesimo di terzo livello + 1 incantesimo di primo livello di potere; e così via.

La penna incantata:

OGGETTO Penne Incantate dei Sacerdoti
ORIGINE DIVINA - COMUNE
POTENZA Variabile
SCUOLA DI MAGIA ENCHANTMENT
DESCRIZIONE

La penna incantata per scrivere le pergamene magiche dei sacerdoti è un oggetto magico minore. A differenza delle pergamene le penne incantate dei sacerdoti sono oggetti comuni a tutti i culti e, non considerandosi oggetti sacri, cedibili o vendibili senza alcuna limitazione religiosa. La penna può essere usata un numero illimitato di volte non consumandosi con l'uso. Esistono vari tipi di penne incantate per pergamene magiche i cui materiali e qualità di fattura differiscono notevolmente. Solo con le penne migliori possono essere scritti incantesimi di alto livello di potere. Indipendentemente dal valore dell'incantamento ogni penna ha un costo base minimo pari a 10 g.p. ed un peso pari a 0,2 libbre. Il costo delle penne ed il massimo livello di potere  degli incantesimi che possono essere scritti con le stesse è specificato nella seguente tabella:
LIVELLO DI POTERE MASSIMO POTENZA DELL'INCANTAMENTO
I LIVELLO DI POTERE Least Minor Enchantment (75 xp, 150 gp)
II LIVELLO DI POTERE Least Minor Enchantment (75 xp, 225 gp)
III LIVELLO DI POTERE Least Minor Enchantment (75 xp, 360 gp)
IV LIVELLO DI POTERE Lesser Minor Enchantment (100 xp, 610 gp)
V LIVELLO DI POTERE Minor Enchantment (250 xp, 1100 gp)
 VI LIVELLO DI POTERE Superior Minor Enchantment (250 xp, 2100 gp)
VII LIVELLO DI POTERE Greater Minor Enchantment (375 xp, 4200 gp)

Gli inchiostri:  Per scrivere le magie sulla pergamena il chierico necessita di inchiostri particolari. La scrittura di ogni singolo incantesimo necessita di un inchiostro raro il cui valore varia a seconda del livello di potere dello stesso come indicato nella seguente tabella:

I Livello II Livello III Livello IV Livello V Livello VI Livello VII Livello
5 g.p. 12 g.p. 30 g.p. 75 g.p. 185 g.p. 450 g.p. 1000 g.p.

Oltre a tale inchiostro base, il chierico necessita di un ammontare di inchiostro supplementare nei casi in cui l'incantesimo risulti scritto ad un livello di lancio superiore rispetto al livello minimo di lancio (al fine di effettuare tale valutazione si consideri anche la distinzione tra livelli di potere generali e speciali delle magie clericali). Per ogni livello di lancio superiore al minimo, infatti, il chierico dovrà utilizzare un ammontare di inchiostro supplementare il cui valore è calcolato in base al livello di potere della magia come indicato nella seguente tabella:

I Livello II Livello III Livello IV Livello V Livello VI Livello VII Livello
2 g.p. 4 g.p. 10 g.p. 20 g.p. 50 g.p. 90 g.p. 200 g.p.

IL TEMPO RICHIESTO PER SCRIVERE UNA PERGAMENA

Per poter scrivere ogni singolo incantesimo sulla pergamena, il chierico dovrà impiegare un tempo base che varia a seconda del livello di potere dell'incantesimo come indicato nella seguente tabella:

I Livello II Livello III Livello IV Livello V Livello VI Livello VII Livello
3 giorni 5 giorni 8 giorni 12 giorni 18 giorni 27 giorni 40 giorni

Al tempo base necessario per scrivere ogni singolo incantesimo il sacerdote deve sottrarre 0.5 giorni per ogni livello di potere a cui ha accesso che è superiore rispetto al livello di potere della magia fino a giungere ad un tempo minimo di 1 giorno ad incantesimo.

Si noti, infine, che tutti gli incantesimi sulla pergamena devono essere scritti consecutivamente e senza interruzioni e che una volta sommati i giorni totali di lavoro di tutti gli incantesimi si arrotonderà per eccesso il numero complessivo dei giorni necessari a scrivere l'intera pergamena. Se, infatti, per qualsiasi motivo il chierico deve interrompere i lavori la pergamena non potrà essere più terminata e sulla stessa risulteranno presenti solo gli incantesimi interamente scritti fino al momento dell'interruzione.

CALCOLARE IL VALORE IN MONETE D'ORO DELLA PERGAMENA

Per calcolare il valore di ogni singola pergamena si segua il seguente schema:

1) Calcolare il valore di ogni singolo incantesimo scritto sulla pergamena:

a)
Calcolare il costo dei materiali necessari a scrivere l'incantesimo sulla pergamena: Inchiostro base + Inchiostri addizionali per lancio superiore al livello minimo + componente materiale + componente speciale.

b)
Calcolare il costo dell'incantesimo (costo base + addizionale per livello di lancio) come se venduto, in ogni caso, al costo più elevato (comunemente come ad un non fedele). Tale valore sarà convenzionalmente moltiplicato per una percentuale base pari all'80%, incrementata o ridotta in misura pari alla modifica effettivamente apportata al successo di lancio della magia dalla prova necessaria in Reading/Writing e della prova opzionale in Calligraphy effettuata dal sacerdote.

c)
Calcolare la diaria forfettaria per il tempo impiegato dal sacerdote per scrivere la magia sulla pergamena. Essendo necessari diversi giorni per scrivere una magia su una pergamena, al valore dei singoli incantesimi dovrà aggiungersi un costo in base ai giorni che un chierico di un livello di esperienza pari al minimo necessario per scrivere la magia sulla pergamena impiegherebbe (indipendentemente dal livello e dal tempo che effettivamente ha impiegato il chierico a scrivere la pergamena). Si verifichi, dunque, tale costo indicativo sulla seguente tabella. Per fare un esempio, per una magia di terzo livello speciale lanciata al sesto livello di lancio si dovrà considerare in ogni caso un chierico del livello minimo, pari al sesto, il quale impiegherebbe 8 giorni a scrivere la magia. Il valore di tale incantesimo, dunque, dovrà essere incrementato di 64 monete d'oro. Qualora, invece, la stessa magia fosse lanciata al nono livello di lancio sarebbe necessario considerare la diaria relativa ad un sacerdote del nono livello di esperienza (ossia 7 giorni di lavoro a 24 monete d'oro per un totale di 168 monete d'oro).

Livello del Sacerdote Costo Giornaliero Medio Livello del Sacerdote Costo Giornaliero Medio
1° livello 0,5 monete d'oro 11° livello 40 monete d'oro
2° livello 1 moneta d'oro 12° livello 52 monete d'oro
3° livello 2 monete d'oro 13° livello 64 monete d'oro
4° livello 3 monete d'oro 14° livello 80 monete d'oro
5° livello 5.5 monete d'oro 15° livello 96 monete d'oro
6° livello 8 monete d'oro 16° livello 120 monete d'oro
7° livello 12 monete d'oro 17° livello 144 monete d'oro
8° livello 16 monete d'oro 18° livello 176 monete d'oro
9° livello 24 monete d'oro 19° livello 208 monete d'oro
10° livello 32 monete d'oro 20° livello 240 monete d'oro

Sulla seguente tabella potrà verificarsi rapidamente la diaria forfettaria per ogni incantesimo calcolata in base al suo livello di potere applicando le suddette regole:

Livello della Magia Clericale Livello/Costo del chierico Giorni Richiesti Diaria Forfettaria
1° livello generale 1° livello / 0,5 monete d'oro 3 giorni 2 monete d'oro
1° livello speciale 2° livello / 1 moneta d'oro 3 giorni 3 monete d'oro
2° livello generale 3° livello / 2 monete d'oro 5 giorni 10 monete d'oro
2° livello speciale 4° livello / 3 monete d'oro 5 giorni 15 monete d'oro
3° livello generale 5° livello / 5,5 monete d'oro 8 giorni 44 monete d'oro
3° livello speciale 6° livello / 8 monete d'oro 8 giorni 64 monete d'oro
4° livello generale 7° livello / 12 monete d'oro 12 giorni 144 monete d'oro
4° livello speciale 8° livello / 16 monete d'oro 12 giorni 192 monete d'oro
5° livello generale 9° livello / 24 monete d'oro 18 giorni 432 monete d'oro
5° livello speciale 10° livello / 32 monete d'oro 18 giorni 576 monete d'oro
6° livello generale 11° livello / 40 monete d'oro 27 giorni 1080 monete d'oro
6° livello speciale 12° livello / 1 monete d'oro 27 giorni 1404 monete d'oro
7° livello generale 14° livello / 0,5 monete d'oro 40 giorni 3200 monete d'oro
7° livello speciale 15° livello / 1 monete d'oro 40 giorni 3840 monete d'oro

2) Addizionare il costo di ogni singolo incantesimo scritto sulla pergamena e sommare il costo di una pergamena vuota (150 monete d'oro di valore) ed un costo forfettario di produzione pari a 50 monete d'oro.

Si noti che questo è il valore finale di mercato così come calcolato in base alle suddette regole sarà tale solo se la pergamena risulti scritta in una delle lingue maggiormente diffuse nella zona in cui la stessa viene commercializzata. Qualora la pergamena risulti scritta in una lingua diversa il suo valore concreto di mercato sarà solitamente ridotto come indicato nella seguente tabella:

Lingua non comune nella zona (es. parlata solo da una minoranza e propria di comunità limitrofe): - 10%
Lingua
rara nella zona (es. parlata solo da pochi individui e propria di comunità distanti con le quali sussistono rapporti regolari): - 15%
Lingua
molto rara (es. non diffusa, parlata solo da saggi e propria di comunità distanti con le quali non sussistono rapporti regolari): - 20%
Lingua
antica (ad es. Argan, Nodal) : - 25%
Lingua
speciale (es. solitamente sconosciuta, parlata in altri piani dimensionali o da creature molto particolari): - 30%

CALCOLARE IL VALORE IN PUNTI ESPERIENZA DELLA PERGAMENA

Il valore complessivo in punti esperienza di una pergamena dipende dagli incantesimi che sono stati scritti sulla stessa come indicati nella seguente tabella.

Livello dell'Incantesimo Valore in Punti Esperienza
1° livello 12 punti esperienza
2° livello 24 punti esperienza
3° livello 39 punti esperienza
4° livello 54 punti esperienza
5° livello 69 punti esperienza
6° livello 84 punti esperienza
7° livello 99 punti esperienza

Sarà dunque necessario addizionare il valore in punti esperienza di ogni singolo incantesimo scritto sulla pergamena e sommare a ciò il valore in punti esperienza di una pergamena magica vuota (75 punti esperienza). Il chierico che ha prodotto la pergamena ottiene, invece, il 50% del valore in punti esperienza di tutti le magie che ha scritto sulla pergamena (escludendo, dunque, il valore della pergamena magica vuota).