Prayer Points Modifier: Le classi di sacerdoti ottengono un modificatore ai punti preghiera in base al punteggio di saggezza posseduto.
I personaggi aventi punteggi di saggezza pari od inferiori a 12 costoro riceveranno una riduzione dei punti preghiera pari alla percentuale corrispondente arrotondando la riduzione per eccesso. Per fare un esempio, un sacerdote (monoclasse) di 7░ livello con un punteggio in saggezza pari a 12 avrÓ 73 punti preghiera (77 base - 4 di riduzione).
I personaggi aventi punteggi di saggezza pari o superiori a 13 riceveranno, invece, l'ammontare di punti preghiera bonus moltiplicato per il livello di esperienza raggiunto come sacerdoti (arrotondato per difetto). Per fare un esempio, un sacerdote (monoclasse) di 7░ livello con un punteggio in saggezza pari a 16 avrÓ 94 punti preghiera (77 base + 17 supplementari).

Surprise Modifier: La saggezza rappresentando anche la capacitÓ di mantenere sangue freddo incide, parimenti al modificatore del Reaction Adjustment applicato in base al punteggio di destrezza posseduto, sulla possibilitÓ di essere sorpresi da eventi repentini ed inaspettati. Tale modificatore, dunque, andrÓ applicato alla prova sulla sorpresa effettuata dai personaggi (link).     

Fate Points: Una volta per flusso di energia divino, i personaggi fedeli ad una divinitÓ possono provare ad ottenere i suoi favori (i personaggi atei, dunque, non potranno utilizzare tale regola). In pratica, dopo aver effettuato un qualsiasi tiro utilizzando un d20 oppure un d100 costoro potranno utilizzare da uno a tre punti del fato per modificare (in positivo o negativo) tale risultato di + o - 1 (5%) per punto utilizzato. I Punti del Fato non possono essere utilizzati su tiri che prevedano l'uso di dadi diversi dai su menzionati, su tiri per determinare l'ammontare di danni prodotti, su qualsiasi tiro sul quale non sarebbe utilizzabile un Punto Divino (quindi i Punti del Fato non possono essere utilizzati sul secondo tiro effettuato dopo l'utilizzo di un Punto Divino), sui tiri relativi ad azioni la cui durata risulti superiore ad un turno, sulle prove manifatturiere per la produzione o l'incantamento di oggetti. In ogni caso, trattandosi comunque di un risultato modificato e non di un tiro naturale, attraverso l'uso dei punti del fato non potrÓ essere evitato un fallimento critico od ottenuto un successo critico nÚ sarÓ possibile attivare poteri od abilitÓ attivabili solo attraverso un tiro naturale. Tutti i punti del fato utilizzati saranno recuperati dal personaggio al raggiungimento del successivo momento di flusso divino della divinitÓ a cui costui Ŕ devoto (della divinitÓ principale in caso di devozione anche a culti secondari come possono essere quello di Eram o di ArgÓtis).

Divine Modifier: il punteggio di carisma incide anche sulla possibile di richiedere l'intercessione delle divinitÓ attraverso l'uso dei punti divini (link).
I personaggi aventi un punteggio di carisma pari od inferiore a 8 hanno la possibilitÓ indicata in misura percentuale di n
on ottenere alcun beneficio ogni volta che costoro decidono di utilizzare un punto divino (il quale, ovviamente, si considererÓ a tutti gli effetti utilizzato). Tale malus Ŕ cumulativo con quello similare previsto da alcune restrizioni (si pensi al malus della classe talentuosa Grave Robber od alla penalitÓ della mutazione Aspetto Cadaverico). 
I personaggi aventi punteggi di carisma pari o superiori a 13 riceveranno, invece,  la possibilitÓ indicata in misura percentuale di
ottenere al primo livello ed al superamento di ogni nuovo livello di esperienza un punto divino supplementare.